Richiedenti asilo e corrieri della droga

I militari della Guardia di finanza di Olbia, coordinati dal comando provinciale di Sassari, hanno arrestato due uomini di nazionalità nigeriana richiedenti asilo, che facevano i corrieri per il trasporto di droga. Sono accusati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un 27enne, residente a Sassari da quattro anni e già espulso dal centro d'accoglienza sassarese per questioni collegate allo spaccio di stupefacenti, e un 24enne, residente a Torino dal 2011, sono stati trovati in possesso di 112 grammi di eroina suddivisa in 10 ovuli che erano stati ingeriti dal più giovane per il trasporto. Fermati alla stazione ferroviaria di Olbia e perquisiti dai militari con l'ausilio del pastore tedesco Ober, i due trasportavano eroina di ottima qualità, che immessa nel mercato locale avrebbe potuto fruttare 30mila euro. Uno dei due era appena sbarcato dal traghetto proveniente da Civitavecchia, e preso di mira dal cane antidroga ha dato segni di nervosismo. A quel punto sono scattati i controlli. Una verifica incrociata sulle banche dati a disposizione della Guardia di finanza ha permesso di accertare che i due erano già stati fermati insieme ed erano in stretta correlazione tra loro. La radiografia cui è stato sottoposto nell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia ha permesso di individuare la droga nell'intestino dell'uomo appena arrivato da oltre Tirreno. Ulteriori accertamenti hanno confermato che l'altro uomo arrestato, residente a Sassari, era il destinatario della "consegna".(ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Luras

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...